it-itit-itltr /templates/jm-services/templates/jm-services class="stickytopbar"
span12span12span100
it-IT

 

Introduzione

Negli ultimi anni è diventato sempre più comune sentir parlare di sistemi di lettura targhe. Le applicazioni sono le più diverse; dal controllo degli accessi nei parcheggi, al monitoraggio del traffico fino a utilissimi alleati nel mondo dei sistemi di videocontrollo.

Non tutti però conoscono la tecnologia e le caratteristiche che stanno alla base di questi dispositivi.


 

Le targhe automobilistiche

targheita

La prima cosa da considerare quando di parla di lettura targhe, sono proprio le targhe. Ogni nazione ha un suo standard con cui vengono generate che definisce le caratteristiche principali come le dimensione, il formato geometrico, la sintassi e forma del carattere.

Una caratteristica comune a quasi tutte le targhe è però la loro retro-riflettenza, aspetto fondamentale per i sistemi di lettura automatica, che la sfruttano per garantire una corretta lettura in ogni condizione di illuminazione, compreso di notte.

I sistemi di lettura più avanzati, sono in grado di leggere targhe provenienti da moltissime nazioni, indicando oltre ai caratteri letti anche la nazionalità della targa analizzata, individuata grazie all'analisi dei caratteri e della sintassi.


 

Telecamere speciali

La corretta ripresa della targa ricopre un ruolo fondamentale nel processo di lettura. Un immagine "mossa" a causa della velocità della vettura oppure troppo scura, risulterà illeggibile anche per il migliore sistema di riconoscimento caratteri presente sul mercato.

Per ovviare alle innumerevoli variabili di ripresa che si possono trovare durante il funzionamento, le telecamere targhe sono dotate di funzionalità speciali, che le rendono adatte e specializzate nell'ottimizzare la visione della targa in qualsiasi tipo di condizione ambientale.

le telecamere tradizionali non sono adatte ad applicazioni specifiche di lettura targhe perché non garantiscono una ripresa ottimale della targa in tutte le condizioni. Se, ad esempio, in una giornata luminosa e con una velocità di passaggio limitata, potrei avere delle immagini accettabili, non sarà sicuramente così quando il veicolo passa di notte, con fari accesi e velocità sostenuta.

confronto-telecamera-targhe

I principali problemi da risolvere quando di parla di ripresa targhe sono 4:

La velocità del veicolo fa si che se non si utilizza il corretto tempo di esposizione, le immagini possano risultare mosse e quindi inutilizzabili; le telecamere targhe lavorano sempre con tempi di esposizione adatti a riprendere immagini nitide, senza strisciamenti dovuti alla velocità del veicolo.

Le condizioni di ripresa possono cambiare moltissimo durante il giorno e durante l'anno. Succede così che lo stesso varco possa essere estremamente luminoso quando viene illuminato dal sole basso di una mattina estiva, o estremamente scuro quando la ripresa viene effettuata di notte durante un temporale

La variabilità delle targhe automobilistiche può generare non pochi grattacapi ai sistemi di lettura. Si va dalle differenze legate alla nazionalità, alla condizione di retro-riflettenza differente per targhe nuove o vecchie, fino alla condizione di pulizia che rende il campo di lavoro dei sistemi di ripresa estremamente variegato e imprevedibile.

Con interferenze si intendono tutte quelle fonti di illuminazione che possono creare problemi alla ripresa. Si va dai fari anteriori o posteriori che potrebbero abbagliare la telecamera, fino alla spia che illumina di notte la targa, passando per le moltissime fonti di illuminazione che possono modificare di volta in volta le condizioni di ripresa della telecamera.


 

Ripresa o lettura?

E' bene fare una distinzione tra ripresa targhe e lettura targhe.

Il termine ripresa targhe è legato a tutti quei dispositivi che permettono l'ottimizzazione dell'immagine ripresa al fine di migliorare la visione della targa perchè questa possa essere agevolmente identificata e resa riconoscibile in un filmato video.

La lettura targhe, presuppone invece la presenza di un sistema automatico, chiamato OCR (dall'inglese optical character recognition), che si occupa di analizzare i caratteri presenti nell'immagine e "convertirli" in una stringa di testo, contenente appunto il numero di targa letto.

I sistemi di lettura automatica, normalmente richiedono livelli di dettaglio  e risoluzione dell'immagine maggiore affinché il sistema OCR possa lavorare al meglio. Questo normalmente si traduce nella necessità di gestire varchi più stretti e quindi utilizzare più telecamere per il controllo dell'area.

Esistono varie applicazioni dove viene richiesta semplicemente la ripresa della targhe, ed altre dove è invece fondamentale la sua lettura automatica tramite OCR. La corretta comprensione dell'applicazione e la conoscenza delle possibili opzioni possibili è quindi fondamentale per gestire al meglio ogni esigenza, ottimizzando funzionalità e costi del sistema.

 

 

All Rights Reserved. Tecnosens S.p.A. - P.IVA 03281810170 - Site Map - Privacy & Cookie Policy

Questo sito web utilizza cookie tecnici e di terze parti.

Chiudendo il banner o proseguendo la navigazione l’utente acconsente all'utilizzo dei cookie. Per saperne di piu'

Chiudi